Le piante perenni sono colorate e diverse

Tutte le piante che assegniamo al miscuglio di piante perenni sono lo scrigno di tesori di ogni giardiniere. Sia come pianta delicata nel giardino roccioso, sia come pianta da fiore che accompagna o delimita gli arbusti, sia come pianta dominante nel giardino del cottage, sia come pianta solitaria impressionante e strutturante, la gamma estremamente diversificata di piante perenni non lo è in perdita per gli usi.

Le piante perenni sono perenni e resistenti

Il nostro linguaggio colloquiale ci crea difficoltà con il concetto di piante perenni; in questo contesto, per piante perenni si intendono generalmente gli arbusti, cioè alberi che crescono in modo espansivo e con più germogli. Tuttavia, il termine botanico perenne si riferisce a piante erbacee, non legnose, perenni. Queste piante muoiono fuori terra durante l’inverno, mentre il portainnesto rimane vivo per tornare in vita ogni anno. Questo gioco ambivalente tra vita e morte apparente è probabilmente la proprietà affascinante che conferisce a questo gruppo di piante un diritto quasi indispensabile di esistere in ogni giardino.

Le piante perenni sono amiche delle api e degli insetti

A causa del loro carattere vegetale in gran parte selvatico, le piante perenni sono le migliori amiche di api e insetti. Per i loro fiori naturali, che contengono tutti i genitali, ovvero le ovaie e le sacche polliniche, sono presenti tutti quegli organi che fungono da fonte di cibo per api e insetti: i nettari nettari e gli stami pollinici. Un giardino erbaceo naturale è un biotopo per api e insetti.