Una premessa: la costruzione di un tetto verde è conclusa solo quando, “finito” la posa del terriccio e delle piante, si procede con una cura di attecchimento. Questa dura circa un anno, dopo il quale si dovrebbe

raggiungere lo stato di copertura vegetale che permette la consegna del lavoro al cliente che viene istruito nelle operazioni di ordinaria manutenzione.

Sarebbe consigliabile che la manutenzione sia effettuata solo da personale specializzato – da 2 m di altezza bisogna provvedere alle dovute precauzioni di anti caduta. I seguenti lavori di manutenzione sono da prevedere nel verde pensile estensivo: una volta l’anno bisogna fare un controllo contro piante infestanti (p.es. salice, robinia, tarassaco, trifoglio) che sono da togliere con le radici prima della formazione dei semi. I bordi di ghiaia e altre zone calpestabili sono da tener pulite da eventuale accrescimento spontaneo.
Tetti estensivi con vegetazione da prato sono da falciare a fine estate a 7cm di altezza, raccogliendo lo sfalcio e tutta la sostanza organica (foglie, rami ecc.) che si è accumulata sul tetto. Solitamente bisogna fare una concimazione l’anno, possibilmente in primavera, con un concime a lunga durata, dando 5 mg di azoto netto al mq. Una forte formazione di muschio e l´arrossamento delle foglie di Sedum indicano la mancanza di concime.
Controllo e Pulizia di pozzetti di ispezione e di scarico, delle grondaie e di tutte le vie di scarico una volta l´anno. Bisogna pulire e togliere depositi, fogliame, formicai, incrostazioni ecc. onde evitare intasamenti ed allagamenti sul tetto. Va osservato che la sezione degli scarichi non deve ridursi rispetto il loro dimensionamento previsto.
Irrigazione: un tetto verde estensivo viene bagnato solitamente solo nel primo anno con l´obiettivo di ottenere più rapidamente la copertura vegetale di almeno il 50% della superficie. Dopo, salvo estati particolarmente calde e siccitose, non è prevista l´irrigazione. Sono più soggetto a seccarsi tetti piani con meno di 7 cm e tetti inclinati con meno di 10 cm di substrato esposti a sud.
Se si sono formato delle zone prive di vegetazione più grandi di 0,5 m2, bisogna controllare se è da reintegrare il substrato e aggiungere la vegetazione tramite semina o con piantine nuove. Per i lavori di semina e di impianto si adattano meglio il periodo primaverile ed autunnale, evitando il gran caldo estivo.

Quelle: www.fbb.de

Durch die weitere Nutzung der Seite stimmst du der Verwendung von Cookies zu. Weitere Informationen

Die Cookie-Einstellungen auf dieser Website sind auf "Cookies zulassen" eingestellt, um das beste Surferlebnis zu ermöglichen. Wenn du diese Website ohne Änderung der Cookie-Einstellungen verwendest oder auf "Akzeptieren" klickst, erklärst du sich damit einverstanden.

Schließen