Tulipomania – o la follia dei tulipani

Chiunque sa incirca bene quanto vale un tulipano, no ? Pochi decenni dopo la loro introduzione in Europa i tulipani raggiunsero tra i colezionisti olandesi uno stato di culto. Dal 1620 il loro valore conobbe solo piú una direzione: verso l´alto. Nel 1637 tre (3) bulbi della varietá "Semper Augustus" cmabiarono il loro proprietrario per 30.000 fiorini, il che corrispondeva al valore di 3 case patrizie nel centro di Amsterdam.

Oggigiorno l´acquisto di qualche bulbo non é piú questione di soldi. É forse piú complicato di ricordarsi di comprarli al momento giusto, altrimenti bisogna per un altro anno limitarsi di ammirarli nel giardino del vicino.

L´origine della maggior parte dei tulipani si trova in Asia anteriore e centrale, cioé Turchia, Afganistan, Caucaso, dove crescono su prati soleggiati e secchi d´estate. Solo in primavera le temperature e l´umiditá permettono alle piante un breve sviluppo che le porta in fioritura. Poco dopo ingiallisce per formare ancor prima della siccitá estiva un nuovo bulbo che si mantiene protetto per altri 8 mesi sotto la terra.

Il sapere sulle condizioni ambientali nella loro terra d´origine ci facilita la scelta dell´ubicazione nelle nostre parti. Infatti bisogna evitare una umiditá estiva del terreno, scarsitá di luce e piante vicine che le soffocano durante il breve periodo di sviluppo.

Il terreno ideale per i tulipani é sabbioso-limoso, non troppo povero e in posizione soleggiata. Qui il tulipano si puó sviluppare bene, assume abbastanza nutrimento e umiditá per formare i giovani bulbi prima che se ne vanno in dormienza estiva. La messa a dimora dei bulbi avviene da metá settembre fino a Novembre in una profonditá che corrisponde a tre volte la loro altezza, cioé mediamente 15 cm. Se la terra non é come dovvrebbe essere drenante bisogna aggiungere della sabbia nella buca con una manciata di concime organico. Poi dei tulipani non si vede piú niente - fino alla fine completa dell´inverno.

Delle varietá ibridate quelle del gruppo "Darwin" sono le piú longeve. La varietá "Parade" é ritenuta la piú longeva, ma anche "Golden Appeldorn", " Ad Rem", "Oxford", "Pink Impression" e " Spring Song" rifioriscono su buone posizioni per anni. Anche le varietá del gruppo "Viridiflora", che si contradistinguono per le loro striature verdi sui petali sono longevi e rifioriscono per anni. Solo le cosidette "botaniche" e le specie selvatiche possono riprodursi in modo stabile e continuo.

 

 

Grünkultur Luther in Merano, IT su Houzz

 

 

GrünKultur LUTHER

Leitergasse 1, Via della costa 1
I-39012 Meran/o (BZ)
T +39 (0)473 443 032

MwstNr.IVA.: IT02562250213
StNr.CodFis.: LTHGRD74P65F132J
Empfängerkodex.CodDes.: T04ZHR3

info@luther.it

 

Orari di Apertura Autunno - Inverno:

da inizio ottobre a fine febbraio

dal lunedi al venerdi: 
08:00 - 12:00

15:00 - 18:00

Sabato:
8:00 -12:00 

 

 

Gruenkultur Luther
Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.
More information